Menu Completo
Cerca
Generic filters
Filtra per
downloads
convenzioni
modulistica

Praticanti Avvocati: le FAQ dell’Ufficio Iscrizioni del COA Roma

A+ A-

Pubblicate a cura dell’Ufficio Iscrizioni dell’Ordine degli Avvocati di Roma (Responsabile, Vicepresidente Avv. Mauro Mazzoni – Vice Responsabile Cons. Avv. Alessia Alesii) le FAQ per i Praticanti: Anticipati, Ordinari e Abilitati.

Pagina a cura del Dipartimento Comunicazione (Cons. Avv. Andrea Pontecorvo)

FAQ PRATICANTI

A) PRATICANTI ORDINARI

  1. Voglio iscrivermi al Registro come Praticante Ordinario, cosa devo fare?

E’ necessario seguire la procedura guidata per le Pre-iscrizione Registro Praticanti alla quale è possibile accedere dall’home page del sito – Sezione Servizi Online o, in alternativa, dalla Sezione Pratica Forense. In seguito alla delibera di avvenuta iscrizione, che sarà comunicata esclusivamente mediante e-mail, il praticante potrà recarsi – previo appuntamento da riservare sul sito istituzionale – allo sportello dell’Ufficio Iscrizioni per ritirare il tesserino ed il libretto della pratica.

N.B. In caso di tirocinio presso l’Avvocatura dello Stato o presso un Avvocato iscritto presso altro Ordine (con studio secondario in Roma), la domanda dovrà essere trasmessa a mezzo PEC all’Ufficio Iscrizioni all’indirizzo: iscrizioni@ordineavvocatiroma.org

  1. Quali sono i contatti dell’Ufficio Iscrizioni?

Indirizzo e-mail: iscrizioni@ordineavvocati.roma.it

Indirizzo PEC: iscrizioni@ordineavvocatiroma.org

E’ perfettamente inutile indirizzare la stessa richiesta ai due indirizzi ed anzi determina inutile ritardo ed appesantimento burocratico.

  1. E’ necessario prendere un appuntamento per accedere all’Ordine?

Si può eccedere SOLTANTO previo appuntamento con la seguente modalità: dall’home page del nostro sito, nella sezione Servizi Online, è possibile riservare un appuntamento per lo sportello “Iscrizioni” o per lo sportello “Cassa” dal link Prenotazione Appuntamenti

Eventuali diverse richieste NON saranno prese in considerazione, soltanto la prenotazione telematica è in grado di offrire un servizio di qualità ed efficiente.

  1. Esiste una scadenza per iscriversi al Registro dei Praticanti Avvocati?

Per poter sostenere l’esame di abilitazione alla professione, occorre che la pratica forense sia terminata entro il 10 novembre dell’anno in cui si intende partecipare all’esame.

Per tale ragione è consigliabile iscriversi entro il 10 maggio dell’anno antecedente; eventuali domande tardive saranno inevitabilmente ritenute inammissibili dalla delibera consiliare e perciò è perfettamente inutile “tentare la sorte” avanzando istanze infondate.

  1. Nel caso il tirocinio sia svolto parzialmente all’estero, quali sono gli adempimenti da effettuare?

Il semestre all’estero, svolto nei limiti del D.M. 70/16 e dell’art. 41 L. 247/2012, deve essere preventivamente autorizzato dal Consiglio (previa richiesta per iscritto all’indirizzo mail iscrizioni@ordineavvocati.roma.it e dovrà essere comprovato da dettagliata relazione finale sull’attività svolta da depositare allo sportello in sede di visto semestrale (allegando la relazione in pdf all’indirizzo mail iscrizioni@ordineavvocati.roma.it)

  1. Ai fini del compimento della pratica forense, per poter usufruire del diploma conseguito presso le SSPL o dell’attestato di tirocinio svolto presso gli Uffici Giudiziari, è necessaria la preventiva iscrizione al Registro dei Praticanti Avvocati?

Poiché l’art. 41, comma 2, Legge n. 247/2012 stabilisce che l’iscrizione al registro dei praticanti avvocati è condizione per lo svolgimento del tirocinio professionale, il Consiglio dell’Ordine ritiene che la scelta di preventiva iscrizione al registro sia opportuna e coerente con il dettame normativo per tutti coloro che frequentano la scuola o svolgono il tirocinio negli Uffici Giudiziari nell’ottica di avvalersi del diploma o dell’attestato ai fini del compimento del tirocinio professionale.

  1. Sto cambiando Dominus, come posso comunicarlo all’Ordine?

E’ necessario dare comunicazione all’Ordine (Ufficio Iscrizioni) del cambio di Dominus trasmettendo a mezzo e-mail iscrizioni@ordineavvocati.roma.it i seguenti documenti:

modulo di variazione studio, scaricabile dalla Sezione del Sito Pratica Forense;

– dichiarazione del Dominus uscente su carta intestata che attesta il periodo di pratica svolto presso il suo studio;

– dichiarazione del Dominus entrante su carta intestata che attesta il proseguimento della pratica forense presso il suo studio dal giorno immediatamente successivo alla precedente dichiarazione.

Domande formulate con modalità diverse o incomplete NON saranno prese in considerazione.

  1. Vorrei partecipare alle udienze con più Avvocati cosa devo fare?

E’ consentito presenziare alle udienze con altri due avvocati, oltre che con il proprio Dominus, purché delegati da quest’ultimo con apposita dichiarazione riportata su carta intestata o apposta in calce al libretto nella sezione Note.

  1. Devo trasferirmi in un altro Ordine, che cosa devo fare?

Per trasferirsi in un altro Ordine occorre richiedere il certificato di nulla osta al trasferimento. L’istanza è scaricabile dal nostro sito Sezione Modulistica/Cancellazione da Albo e Registri e va trasmessa a mezzo e-mail o PEC all’Ufficio Iscrizioni, apponendo una marca da bollo da €16.00.

La richiesta sarà sottoposta al Consiglio che delibererà nella prima adunanza utile e sarà trasmessa via mail o PEC.

L’istante dovrà essere in regola con il contributo annuale.

  1. A seguito di trasferimento ad altro Ordine devo chiedere il certificato di pratica parziale, come devo procedere?

Per ottenere il certificato di pratica parziale dovrà essere depositato all’Ufficio Iscrizioni il libretto della pratica unitamente ad una dichiarazione del Dominus, su carta intestata, che attesterà il periodo di pratica svolto presso il suo studio determinando il periodo di pratica certificata.

  1. Ho terminato i 18 mesi di tirocinio e devo richiedere il certificato di compiuta pratica. Cosa devo fare?

Alla scadenza del terzo semestre è necessario depositare, presso l’Ufficio Iscrizioni, il libretto della pratica e presentare istanza per ottenere il certificato di compiuta pratica, secondo le disposizioni dell’art. 45 L. 247/2012.

Coloro che hanno frequentato la SSPL o una delle tipologie di tirocinio formativo svolto presso gli Uffici Giudiziari dovranno consegnare, unitamente al libretto, il diploma della SSPL o l’attestato di compiuto tirocinio.

Tutti gli adempimenti si svolgono via mail all’indirizzo iscrizioni@ordineavvocati.roma.it

A causa dell’emergenza sanitaria, attualmente i colloqui di fine pratica sono sospesi come da delibera del 28/05/2020.

  1. Voglio cancellarmi dal Registro Praticanti, che cosa devo fare?

Per ottenere la cancellazione dal Registro occorre inoltrare, a mezzo e-mail o PEC all’Ufficio Iscrizioni, l’apposita istanzascaricabile dal sito istituzionale – Sezione Modulistica/Cancellazione da Albo e Registri, apponendovi una marca da bollo da € 16,00 ed allegare copia del libretto e del tesserino. Gli originali dovranno essere consegnati allo sportello, quanto prima, prendendo appuntamento esclusivamente dall’home page del sito.

L’istante dovrà essere in regola con il contributo annuale.

  1. Mi sono laureata durante la pandemia. Ho diritto alla riduzione della pratica a 16 mesi?

Il Consiglio nelle delibere dell’11/06/2020 e del 17/09/2020, recependo la disposizioni governative emanate durante l’emergenza sanitaria (D.L. 22/2020, art. 6, c. 3 come conv. in L. 6/6/2020 n. 41), ha precisato che Il periodo di pratica forense è ridotto da 18 mesi a 16 mesi, indipendentemente dalla data in cui si sia svolta la seduta di laurea, per i praticanti che abbiano conseguito la laurea nell’ultima sessione delle prove finali relative all’anno accademico 2018/2019.

Per beneficiare della riduzione il Praticante dovrà produrre apposita certificazione dell’Università. In ogni caso i primi due semestri saranno svolti nelle modalità ordinarie, secondo quanto previsto nel Regolamento, mentre la riduzione interesserà il terzo semestre.

  1. Cosa posso fare se non vengo ammesso all’udienza in presenza?

Il Consiglio, con delibera del 17/09/2020, ha precisato che l’attestazione della presenza contenuta nel verbale di udienza può essere sostituita da un’attestazione della partecipazione del Praticante rilasciata dal Dominus.

  1. Ci sono modalità alternative per presenziare alle udienze nel periodo di emergenza sanitaria?

Il Consiglio, con delibera del 28/05/2020, ha precisato che laddove l’udienza sia sostituita dalla trattazione scritta o si svolga in video conferenza, la presenza del praticante può risultare:

  • dalle note scritte alla cui redazione egli abbia preso parte ovvero

  • dal verbale dell’udienza svolta a distanza a cui abbia assistito.

B) PRATICANTI ANTICIPATI

  1. Vorrei iscrivermi al Registro per la pratica anticipata, cosa devo fare?

E’ possibile svolgere il tirocinio anticipato durante l’ultimo anno di Università, purché sia stata stipulata tra l’Ordine e l’Università apposita Convenzione e siano osservate le disposizioni di cui al Regolamento della pratica forense e alla delibera Consiliare del 12/04/2018.

Sul sito, nella sezione Modulistica/Iscrizioni Albo e Registri, è disponibile l’istanza corredata dai documenti necessari a ottenere l’iscrizione al Registro. La documentazione dovrà essere trasmessa a mezzo e-mail o PEC all’Ufficio Iscrizioni.

Soltanto in seguito alla delibera di avvenuta iscrizione, che sarà comunicata mediante e-mail, il praticante potrà recarsi allo sportello dell’Ufficio Iscrizioni per ritirare il libretto della pratica.

  1. Come posso effettuare il pagamento per l’iscrizione al Registro dei Praticanti?

E’ possibile effettuare il pagamento in favore dell’Ordine mediante bonifico bancario.

Le coordinatesono indicate sul nostro sito nella sezione Modulistica/Iscrizioni Albo e Registri.

La ricevuta dovrà essere allegata in formato pdf all’e-mail con cui verrà inviata la restante documentazione richiesta per l’iscrizione.

  1. Cosa devo fare una volta conseguita la laurea?

Occorre presentare istanza di ratifica della laurea con contestuale richiesta di iscrizione al Registro dei Praticanti Avvocati in qualità di Praticante Ordinario.

L’istanza dovrà essere in bollo (con marca da . 16,00), redatta in forma libera e corredata dalla fotocopia di un documento d’identità e dalla certificazione del conseguimento del titolo (sarà ritenuta valida anche l’autocertificazione scaricabile dal portale dell’Università).

In seguito alla ratifica della laurea, è possibile ritirare il tesserino presso lo sportello “Cassa”.

C) PRATICANTI ABILITATI

  1. Quando posso chiedere il patrocinio sostitutivo?

Dopo il primo semestre di pratica il Praticante laureato può inoltrare, per e-mail o PEC all’Ufficio Iscrizioni, la documentazione necessaria ad ottenere l’abilitazione (disponibile sul sito nella sezione Modulistica/Iscrizione Albo e Registri).

  1. I Praticanti “anticipati” possono chiedere il patrocinio sostitutivo dopo il primo semestre?

Non è possibile. I Praticanti anticipati potranno presentare la documentazione dopo 6 mesi dal conseguimento della laurea (art. 41 L. 247/2012).

  1. Dopo l’avvenuta iscrizione al Registro dei Praticanti Abilitati è possibile iniziare a sostituire il Dominus in udienza?

No, tale facoltà si acquisisce solamente dopo aver prestato l’impegno solenne ex art. 8 L. 247/2012 (D.M. 70/2016).

  1. Le udienze a cui il Praticante Abilitato partecipa in sostituzione del Dominus sono valide ai fini della pratica forense?

No, le udienze valide ai fini della pratica forense sono solo quelle a cui il Praticante partecipa insieme al Dominus o all’Avvocato delegato.


Fonte: Andrea Pontecorvo