Menu Completo
Cerca
Generic filters
Filtra per
downloads
convenzioni
modulistica

DL SOSTEGNI PER I PROFESSIONISTI: BENE MA NON BENISSIMO – 04.05.2021

A+ A-

“L’emendamento approvato al DL Sostegni che riconosce ai professionisti la sospensione dei termini per 𝟑𝟎 𝐠𝐢𝐨𝐫𝐧𝐢 𝐢𝐧𝐯𝐞𝐜𝐞 𝐝𝐢 𝟒𝟓 𝐬𝐢𝐜𝐮𝐫𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐞 𝐫𝐢𝐬𝐩𝐨𝐧𝐝𝐞 𝐢𝐧 𝐥𝐢𝐧𝐞𝐚 𝐠𝐞𝐧𝐞𝐫𝐚𝐥𝐞 𝐚 𝐮𝐧 𝐩𝐫𝐢𝐧𝐜𝐢𝐩𝐢𝐨 𝐝𝐢 𝐞𝐪𝐮𝐢𝐭𝐚̀, dunque bene. Tuttavia non possiamo fare a meno di far notare che 𝐫𝐢𝐜𝐨𝐧𝐨𝐬𝐜𝐞𝐫𝐞 𝐮𝐧 𝐝𝐢𝐫𝐢𝐭𝐭𝐨 𝐚 𝐬𝐜𝐚𝐝𝐞𝐧𝐳𝐚 𝐝𝐚 𝐮𝐧 𝐩𝐮𝐧𝐭𝐨 𝐝𝐢 𝐯𝐢𝐬𝐭𝐚 𝐠𝐢𝐮𝐫𝐢𝐝𝐢𝐜𝐨 𝐡𝐚 𝐩𝐨𝐜𝐨 𝐬𝐞𝐧𝐬𝐨, perché oltre il termine indicato non c’è più la copertura, mentre restano le esigenze di tutela della salute del difensore”. Così il Presidente del Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma Antonino Galletti a commento della norma appena approvata.
“Sappiamo tutti che per il Covid i tempi fra malattia, quarantena, isolamento fiduciario e quant’altro facilmente superano il mese. Se per talune categorie i 30 giorni possono magari essere meglio di niente, perché i termini si traducono in interessi e multe, 𝐩𝐞𝐫 𝐠𝐥𝐢 𝐚𝐯𝐯𝐨𝐜𝐚𝐭𝐢 𝐢 𝐭𝐞𝐫𝐦𝐢𝐧𝐢 𝐩𝐞𝐫𝐞𝐧𝐭𝐨𝐫𝐢 𝐝𝐢 𝐮𝐧 𝐩𝐫𝐨𝐜𝐞𝐝𝐢𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨 𝐧𝐨𝐧 𝐠𝐮𝐚𝐫𝐝𝐚𝐧𝐨 𝐢𝐧 𝐟𝐚𝐜𝐜𝐢𝐚 𝐚 𝐧𝐞𝐬𝐬𝐮𝐧𝐨 𝐞 𝐨𝐥𝐭𝐫𝐞𝐭𝐮𝐭𝐭𝐨 𝐧𝐨𝐧 𝐫𝐢𝐠𝐮𝐚𝐫𝐝𝐚𝐧𝐨 𝐬𝐨𝐥𝐨 𝐢𝐥 𝐝𝐢𝐟𝐞𝐧𝐬𝐨𝐫𝐞, 𝐦𝐚 𝐚𝐧𝐜𝐡𝐞 𝐢 𝐝𝐢𝐫𝐢𝐭𝐭𝐢 𝐞 𝐥𝐞 𝐥𝐢𝐛𝐞𝐫𝐭𝐚̀ 𝐜𝐡𝐞 𝐞𝐠𝐥𝐢 𝐝𝐢𝐟𝐞𝐧𝐝𝐞, 𝐜𝐢𝐨𝐞̀ 𝐪𝐮𝐞𝐥𝐥𝐢 𝐝𝐞𝐢 𝐬𝐮𝐨𝐢 𝐚𝐬𝐬𝐢𝐬𝐭𝐢𝐭𝐢. Che accade dunque se, trascorsi i 30 giorni, sono ancora malato e il termine si avvia a scadenza?”, prosegue Galletti. “Per questo – conclude il Presidente del COA – certamente 𝐫𝐢𝐧𝐠𝐫𝐚𝐳𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐜𝐡𝐢 𝐬𝐢 𝐞̀ 𝐟𝐚𝐭𝐭𝐨 𝐩𝐨𝐫𝐭𝐚𝐯𝐨𝐜𝐞 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐚 𝐛𝐚𝐭𝐭𝐚𝐠𝐥𝐢𝐚 𝐩𝐞𝐫 𝐢 𝐩𝐫𝐨𝐟𝐞𝐬𝐬𝐢𝐨𝐧𝐢𝐬𝐭𝐢 𝐢𝐧 𝐩𝐚𝐫𝐥𝐚𝐦𝐞𝐧𝐭𝐨, persone senza le quali i liberi professionisti non avrebbero nemmeno questo straccio di copertura. 𝐌𝐚 𝐜𝐨𝐦𝐞 𝐚𝐯𝐯𝐨𝐜𝐚𝐭𝐮𝐫𝐚 𝐢𝐧𝐯𝐢𝐭𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐥𝐞 𝐟𝐨𝐫𝐳𝐞 𝐩𝐨𝐥𝐢𝐭𝐢𝐜𝐡𝐞 𝐚 𝐟𝐚𝐫𝐞 𝐮𝐧𝐨 𝐬𝐟𝐨𝐫𝐳𝐨 𝐮𝐥𝐭𝐞𝐫𝐢𝐨𝐫𝐞 𝐩𝐞𝐫 𝐫𝐚𝐠𝐢𝐨𝐧𝐚𝐫𝐞 𝐬𝐮𝐥𝐥𝐞 𝐬𝐩𝐞𝐜𝐢𝐟𝐢𝐜𝐢𝐭𝐚̀ 𝐝𝐞𝐥𝐥𝐞 𝐯𝐚𝐫𝐢𝐞 𝐜𝐚𝐭𝐞𝐠𝐨𝐫𝐢𝐞”. (Dipartimento Comunicazione, Cons. Avv. Andrea Pontecorvo)


Fonte: Andrea Pontecorvo