Menu Completo
Cerca
Generic filters
Filtra per
downloads
convenzioni
modulistica

Ordine di chiamata dei processi penali innanzi al Tribunale di Roma

A+ A-

ESTRATTO DAL VERBALE DELL’ADUNANZA DEL 26 FEBBRAIO 2015

(omissis)

 

– Il Consigliere Segretario Di Tosto riferisce sulla nota dell’Avv. (omissis), pervenuta in data 17 febbraio 2015, con la quale lamenta la consuetudine dei Giudici del Tribunale Penale di Roma di dare la precedenza ai processi per cui sono presenti testimoni da ascoltare rispetto a quelli per i quali occorre disporre un mero rinvio che costringe gli avvocati ad aspettare per ore la chiamata del processo che interessa loro.

In particolare riferisce che il 5 dicembre scorso si recava nell’Aula (omissis) del Tribunale di P.le Clodio alle ore 12.00 per prendere parte ad un processo per il quale non erano andate a buon fine le notifiche delle citazioni testi. Attendeva la conclusione del processo in corso e si rivolgeva al Giudice per chiedere di voler concedere un mero rinvio stante le notifiche negative: tutto ciò avrebbe comportato il trascorrere di pochissimi minuti. Il Giudice, per tutta risposta, confermava di avere l’abitudine di dare la precedenza ai processi con testimoni, costringendo il professionista ad attendere fino alle 14.15.

L’Avv. (omissis) chiede al Consiglio di prendere contatti con il Presidente del Tribunale Ordinario di Roma, affinchè quest’ultimo voglia diramare un provvedimento rivolto alle sezioni penali allo scopo di invitare i Giudici -fatta salva la precedenza assoluta per i processi con detenuti scortati dalla polizia giudiziaria- a chiamare i processi nel seguente ordine: – processi per cui è necessario disporre un mero rinvio; – processi che vengono per l’apertura del dibattimento ed eventualmente l’ammissione delle prove; – processi che vengono per l’audizione di testimoni o di imputati; – processi che vengono per la discussione.

Il Consiglio, ritenuta condivisibile l’istanza dell’Avv. (omissis), dispone la trasmissione della presente delibera al Presidente del Tribunale Ordinario Di Roma, Dott. Mario Bresciano, con espressa richiesta di intervenire affinché i Giudici del Tribunale Penale procedano alla trattazione dei processi nell’ordine sopra indicato o in quello ritenuto più idoneo al rispetto del ruolo e dell’attività professionale svolta dai difensori. Dichiara la presente delibera immediatamente esecutiva e ne dispone la sua pubblicazione sul sito istituzionale e l’invio a mezzo email agli iscritti.

 


Fonte: affari generali