Menu Completo
Cerca
Generic filters
Filtra per
downloads
convenzioni
modulistica

Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Firenze – giornata della memoria 27/1/14

A+ A-

 

ESTRATTO DAL VERBALE DELL’ADUNANZA DEL 14 NOVEMBRE 2013

(omissis)

 

Il Presidente riferisce di aver ricevuto in data 8 novembre u.s. dall’Ordine degli Avvocati di Firenze una lettera con la quale il Presidente, Avv. Sergio Paparo, comunica che il predetto Ordine e la Fondazione per Formazione Forense di Firenze hanno organizzato, per celebrare la “Giornata della memoria” fissata per il 27 gennaio 2014, un evento attraverso il quale far conoscere e ricordare quegli avvocati che, con coraggio e spirito di abnegazione, si batterono contro le leggi razziali aiutando coloro i quali, con quella normativa, non poterono più esercitare la professione forense. A tal fine, invita tutti i Consigli dell’Ordine a “frugare nella propria memoria, individuale o collettiva”, per raccogliere quanto più materiale possibile che sarà letto in occasione della suddetta celebrazione. Chiede, infine, che l’Ordine di Roma aderisca a tale iniziativa trasmettendo i risultati della ricerca all’Ordine di Firenze entro il 15 dicembre p.v.

La proposta presentata dal Presidente Paparo è stata accolta con grande interesse dal Presidente del Consiglio Nazionale Forense, Avv. Guido Alpa e dal Vice Presidente della Scuola Superiore dell’Avvocatura, Avv. Alarico Mariani Marini, i quali hanno già assicurato la loro personale partecipazione.

Il Presidente riferisce, inoltre, di aver ricevuto dall’Avv. Alarico Mariani Marini una lettera relativa all’evento organizzato dall’Ordine di Firenze con la quale lo stesso invita a collaborare con tale Ordine.

Il Presidente, ritenendo assolutamente meritoria l’iniziativa del Consiglio di Firenze, propone di far ricercare nell’archivio dell’Ordine il materiale eventualmente utile in tal senso e di inserire la richiesta sul sito istituzionale, affinché chi tra gli Iscritti reperisca materiale ad hoc possa dare il suo contributo.

Il Consiglio approva e delega il Consigliere Minghelli.


Fonte: affari generali