Menu Completo
Cerca
Generic filters
Filtra per
downloads
convenzioni
modulistica

Elenco speciale dei commissari di gara ex art. 84 del D.Lgs. n. 163/2003

A+ A-
CONSIGLIO DELL’ORDINE DEGLI AVVOCATI DI ROMA
 
ESTRATTO DAL VERBALE DELL’ADUNANZA DEL 23 MAGGIO 2013
 
 – Il Presidente e il Consigliere Stoppani riferiscono in merito all’ELENCO SPECIALE DEI COMMISSARI DI GARA EX ART. 84 DEL D. LGS. N. 163/2006.
Il Progetto “Appalti degli Enti Locali” ha segnalato che l’art. 84 del D. Lgs. 163/06 espressamente prevede quanto segue:
1. Quando la scelta della migliore offeta avviene con il criterio dell’offerta economicamente più vantaggiosa, la valutazione è demandata ad una commissione giudicatrice, che opera secondo le norme stabilite dal regolamento.
2. La commissione, nominata dall’organo della stazione appaltante competente ad effettuare la scelta del soggetto affidatario del contratto, è composta da un numero dispari di componenti, in numero massimo di cinque, esperti nello specifico settore cui si riferisce l’oggetto del contratto.
3. La commissione è presieduta, di norma, da un dirigente della stazione appaltante e, in caso di mancanza in organico, da un funzionario della stazione appaltante incaricato di funzioni apicali.
4. I commissari, diversi dal Presidente, non devono aver svolto nè possono svolgere alcun’altra funzione o incarico tecnico o amministrativo, relativamente al contratto del cui affidamento si tratta.
5. Coloro che nel biennio precedente hanno rivestito cariche di pubblico amministratore, non possono essere nominati commissari relativamente a contratti affidati dalle amministrazioni presso le quali hanno prestato servizio.
6. Sono esclusi da successivi incarichi di commissario, coloro che, in qualità di membri delle commissioni giudicatrici, abbiano concorso, con dolo o colpa grave accertati in sede giurisdizionale con sentenza non sospesa, all’approvazione di atti dichiarati illegittimi.
7. Si applicano ai commissari le cause di astensione previste dall’art. 51 del codice di procedura civile.
8. I commissari diversi dal presidente, sono selezionati tra i funzionari della stazione appaltante. In caso di accertata carenza in organico di adeguate professionalità, nonchè negli altri casi previsti dal regolamento in cui ricorrono esigenze oggettive e comprovate, i commissari diversi dal presidente sono scelti tra funzionari di amministrazioni aggiudicatrici di cui all’art. 3, comma 25, ovvero con un criterio di rotazione tra gli appartenenti alle seguenti categorie:
a) professionisti, con almeno dieci anni di iscrizione nei rispettivi Albi professionali, nell’ambito di un elenco, formato sulla base di rose di candidati fornite dagli Ordini professionali;
b) professori universitari di ruolo, nell’ambito di un elenco, formato sulla base di rose di candidati fornite dalle Facoltà di appartenenza.
9. Gli elenchi di cui al comma 8, sono soggetti ad aggiornamento almeno biennale.
10. La nomina dei commissari e la costituzione della commissione, devono avvenire dopo la scadenza del termine fissato per la presentazione delle offerte.
11. Le spese relative alla commissione sono inserite nel quadro economico del progetto tra le somme a disposizione della stazione appaltante.
12. In caso di rinnovo del procedimento di gara a seguito di annullamento dell’aggiudicazione o di annullamento dell’esclusione di taluno dei concorrenti, è riconvocata la medesima commissione.
 Alla luce di quanto disposto dalla suddetta normativa, gli Ordini professionali, primo fra tutti quello degli avvocati, deve predisporre un elenco di professionisti esperti nella materia, con almeno dieci anni di iscrizione nell’Albo, disponibili ad assumere tali delicati incarichi.
 Anche in considerazione delle numerose domande di indicazione di rose di nominativi da inserire nella Commissioni di gara che sono cominciate a pervenire all’Ordine dalle Amministrazioni pubbliche, appare necessario che il Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Roma predisponga, con urgenza, un elenco definito dei Commissari di Gara, ex art. 84 del D. Lgs. n. 163/2006, valutandone le competenze e l’anzianità di iscrizione nell’Albo degli Avvocati.
 Il Presidente e il Consigliere Stoppani propongono al Consiglio di procedere alla costituzione dell’elenco di Avvocati muniti dei requisiti previsti dalla legge, attraverso una selezione delle domande inviate tramite email all’indirizzo di posta elettronica 
 Il Consiglio approva.
 
Per accedere all’allegato cliccare qui.
 
 

Fonte: affari generali